Parcheggio, ma elettronico

di , 17 febbraio 2004 07:53

 JESOLO. Rivoluzione in vista per il gratta e parcheggia che lascerà spazio a un nuovo sistema con tessere elettronica a tempo. Victor Rampazzo, il presidente dell’Jtaca che ha gestito i parcheggi la scorsa estate non senza polemiche sul sistema del gratta e parcheggia, si accinge a presentare il progetto al Comune che avrà l’ultima parola. Il nuovo sistema che entrerebbe in funzione dalla prossima primavera, più o meno in coincidenza con l’isola pedonale, si annuncia avveniristico e funzionale alle esigenze di una città che si distribuisce lungo chilometri e chilometri di passeggiata e strada parallela al litorale.  Niente più schedine gratta e parcheggia, ma delle speciali tessere a tempo che consentiranno di misurare i minuti e le ore effettivamente trascorse durante la sosta con dei cristalli liquidi, un po’ come le calcolatrici tascabili. Si acquisteranno direttamente nella sede di Jtaca o in altri rivenditori autorizzati a un prezzo che dovrebbe aggirarsi attorno ai 25 euro. Poi saranno installati anche dei parcometri, nella zona di piazza Milano per mantenere anche il metodo tradizionale. Tra le altre novità, ci sarà una franchigia di 10-15 minuti per i residenti che dovessero lasciare l’auto in sosta per fare acquisti veloci. «Vorrei ricordare che i parcheggi lungo via Bafile sono ben 470 e non mi sembrano pochi – spiega il presidente di Jtaca Victor Rampazzo – quindi una quantità piuttosto elevata e di tutto rispetto visto che si distribuiscono su circa 9 chilometri. La proposta che presenteremo a breve all’amministrazione comunale ha come obiettivo quello di migliorare il servizio e la sosta al lido di Jesolo. Queste tessere elettroniche a scalare sembrano fare al caso nostro. Un metodo veloce ed estremamente rispettoso dei tempi effettivi in cui si lascia l’auto in sosta. Si schiaccia un pulsante e scatta uno speciale timer che misura solo il tempo trascorso. Ci saranno dei nuovi parcometri nella zona di piazza Milano, mentre i residenti potranno godere di quello che chiamiamo «spicchio orario» ovvero un periodo di tempo che sarà tra i 10 e i 15 minuti per sostare gratuitamente».  Quindi il gratta e parcheggia è destinato ad essere modificato in vista della prossima stagione, dopo che fu fortemente criticato dal centrosinistra e poi anche dall’associazione dei commercianti che si era opposta al sistema, oltretutto non remunerativo per le casse sempre esangui del Comune di Jesolo.  (Giovanni Cagnassi)

Lascia un commento

*

Panorama Theme by Themocracy